10 marzo 2016

Eidomeni confine Grecia Macedonia ore 7:45

“Sono profondamente preoccupato di ogni accordo che possa riguardare il trasferimento di persone da un paese all’altro che non preveda precisamente le salvaguardia delle protezioni da accordare ai rifugiati”. Sono le parole pronunciate da Filippo Grandi, alto comissario delle nazioni unite per i rifugiati, davanti al parlamento europeo a Strasburgo qualche giorno fa.

Grandi commentava le proposte discusse al vertice EU – Turchia relative alla gestione della crisi dei rifugiati. Sottolinenando come  molti dettagli sulle proposte arriveranno solo nei prossimi giorni, Grandi ha tuttavia affermato che “siamo preoccupati quando sentiamo parlare di riammissioni di massa in Turchia” perché esse “dovrebbero essere accompagnate da garanzie molto solide che la protezione continua ad estendersi in Turchia per le persone che vi vengono riammesse, chiunque esse siano“.

Intanto la situazione nei campi rifugiati presso le frontiere va aggravandosi di ora in ora. Qua sotto alcune foto scattate questa mattina da Claudio Gherardini, giornalista di Controradio e Radio Popolare, attualmente ad Eidomeni, dove piove da 24 ore senza sosta.

P_20160310_074245_1_p P_20160310_074447_1_p P_20160310_074601_1_p P_20160310_074830_1_p

P_20160310_074218_1_p

Share on FacebookTweet about this on Twitter